Nasce il primo forum italiano per l'Ingegneria Biomedica

IngegneriaBiomedica.org presenta un progetto interamente italiano: la prima Community online di condivisione di idee per l'Ingegneria Biomedica. Unisciti a noi in questo ambizioso progetto!

Esperienze di studio nei corsi di laurea in Ingegneria Biomedica degli atenei italiani ed esteri
di sary_00
#1002
Buongiorno a tutti,
stavo pensando di trasferirmi al Politecnico di Torino entro febbraio 2021 ma la cosa mi sembra più facile a dirsi che a farsi perché, confrontando anche i piani di studi e credi tra l'Università in cui sono adesso e il Polito, ci sono delle disuguaglianze.
La cosa che più mi intriga del Polito è che al terzo anno di triennale ci sia addirittura un corso apposito di Dispositivi impiantabili attivi/Bioimmagini...che è molto affine all'ambito su cui vorrei lavorare più in là!!
In particolare io sarei interessata innanzitutto ad ingegneria biomedica ma nel ramo industriale, e poi in qualcosa affine più all'elettronica che mi permetterebbe di lavorare nell'ambito di dispositivi impiantabili nel corpo, telemedicina, ecc anche per la diagnosi di malattie oncologiche ad esempio.
Se vi mettessi a confronto i due percorsi di studio tra l'Uni in cui mi trovo e il Polito potreste darmi gentilmente qualche consiglio? Non so veramente da dove iniziare...Perché la magistrale sicuramente non l'avrei proseguita qui ma pensavo proprio su a Torino, per quanto riguarda la triennale questo trasferimento di Ateneo non era proprio previsto, ecco...
Immagine
POLITO:
Immagine
Grazie a tutti in anticipo
Avatar utente
di Ste Pani
#1005
Ciao,
scusa credo di non aver afferrato bene su cosa cerchi il consiglio
Potresti riformulare la tua domanda?

Parlando di triennali, diciamo che Tor Vergata ha un'impronta molto focalizzata sulla biologia e dintorni mentre il Politecnico di Torino resta più ingegneristico.
Entrambi hanno triannali nel ramo industriale, anche se poi parli di ambiti che sono forse più vicini al ramo dell'informazione.
di sary_00
#1008
Grazie,
non capisco perché il Polito sia più ingegneristico di Tor Vergata visto che materie come Analisi o Fisica hanno meno crediti per dire...
Io sono più interessata all'impronta ingegneristica, solo che la magistrale sicuramente la farò o al Polito o all'estero e stavo pensando già da adesso magari di trasferirmi e mi chiedevo se mi convenisse oppure no.
Domanda stupida: per curriculum industriale vero e proprio cosa si intende secondo te?
Perché secondo me l'ambito di mio interesse verte verso il ramo industriale. Ad esempio leggevo:
"Industrial bioengineering is focused on the design and fabrication of devices that physically interact with biological entities such as molecules, cells, tissues and organs. Industrial bioengineers are the most appropriate professionals to guide the biotech industry towards the productions of next generation of products aimed at improving healthcare and more generally personal well-being on a large scale at sustainable costs. Industrial Bioengineers will be trained to solve problems in biology and medicine by applying principles of physical sciences and engineering. Equally, by adopting biological principles, Industrial Bioengineers will help the industrial development in the fields of regenerative medicine, nanomedicine, and personal therapeutics and diagnostics."
Avatar utente
di Ste Pani
#1009
Ciao,
non capisco perché il Polito sia più ingegneristico di Tor Vergata visto che materie come Analisi o Fisica hanno meno crediti per dire
Sì mi sono espresso un po' male prima.
Quel che intendevo è che Tor Vergata ha una grande impronta medico-biologica che gli altri atenei non hanno, incluso il Politecnico di Torino. Quei crediti che a Tor Vergata sono usati per le materie mediche sono invece sfruttati negli altri atenei per applicazioni ingegneristiche.
In ogni caso comunque il corso porta allo stesso risultato.
Io sono più interessata all'impronta ingegneristica, solo che la magistrale sicuramente la farò o al Polito o all'estero e stavo pensando già da adesso magari di trasferirmi e mi chiedevo se mi convenisse oppure no.
Questo dipende più che altro da te e non necessariamente deve aver a che fare con l'ateneo.
Nel senso che, ad esempio, se ci sono costi maggiori nello spostarsi si potrebbe pensare di stare in una sede più vicina, come per qualsiasi altra motivazione non legata all'ateneo.
Riguardo il solo ateneo, il PoliTo fa recuperare delle materie a tutti gli studenti che hanno fatto una triennale fuori dal PoliTo al posto di far fare loro alcuni crediti a scelta, per questo motivo forse ha più senso stare al PliTo sin da subito.
Anche le singole materie potrebbero indirizzarti più in un ateneo piuttosto che l'altro, ma questo è un qualcosa di soggettivo e dipende da te.
Domanda stupida: per curriculum industriale vero e proprio cosa si intende secondo te?
Quel che hai scritto è corretto, diciamo che però in generale il curriculum industriale ha più a che vedere con la meccanica e la chimica, mentre il ramo dell'informazione ha più a che vedere con l'elletronica e l'informatica. C'è una gran confusione in questo. Soprattutto perché quel che scrivi è valido dopo la laurea ma durante il percorso di studi sembra esserci una divisione come l'ho scritta io poco fa.
Comunque non devi preoccuparti molto perché la magistrale è identica, codice LM-21, sia nel ramo industriale, sia in quello dell'informazione. Potrai iniziare a preoccupartene veramente quando vorrai fare l'esame di Stato e dovrai scegliere in modo serio quale ramo intraprendere.
Esiste il lavoro fatto per me?

Quindi secondo te non ha senso provare a rimanere[…]

Ciao Ludovica, scusa se rispondo solo ora. Io ti […]

Salve a tutti. Sono uno studente laureato alla tri[…]

Ingegneria bionica Pisa

Buongiorno a tutti mi. presento sono luca e mi sto[…]

...ti piacerebbe collaborare come moderatore ?