Nasce il primo forum italiano per l'Ingegneria Biomedica

IngegneriaBiomedica.org presenta un progetto interamente italiano: la prima Community online di condivisione di idee per l'Ingegneria Biomedica. Unisciti a noi in questo ambizioso progetto!

Esperienze di studio nei corsi di laurea in Ingegneria Biomedica degli atenei italiani ed esteri
di manuela
#641
Ciao, sto terminando il secondo anno della triennale di ingegneria biomedica a Cagliari e sto valutando, come possibile scelta per la magistrale, il Politecnico di Torino.
In particolare la scelta sarebbe tra il corso di strumentazione biomedica e quello di e-Health.
Vorrei sapere se qualcuno di voi ha informazioni o esperienze riguardo questi due corsi, visto che sul sito non ci sono delle descrizioni propriamente dette ma solo i piani di studio, quindi vorrei una descrizione legata al tipo di corso, gli argomenti che tratta e le possibilità di lavoro che ci sarebbero con queste specializzazioni
Avatar utente
di Ste Pani
#646
Ciao manuela.

La strumentazione biomedica è un ramo della biomedica che si occupa degli strumenti elettronici, di solito in ambito ospedaliero. In sostanza ci si occupa di tutti gli strumenti coi quali è possibile quantificare i segnali biomedici o le immagini biomediche. Esempi classici sono i segnali ECG, EEG ed EMG (segnali) oppure TC e Risonanza Magnetica (immagini), eccetera.
Oltre ai reparti ospedalieri si spazia anche in centri come cliniche riabilitative, medicina dello sport e fisioterapia, o centri di ricerca scientifica (soprattutto per segnali fetali o per segnali celebrali e neuroimaging), industrie di biosensoristica o industrie di protesi articolari controllate coi segnali muscolari o neurologici.
Questo ramo è molto indirizzato sull'elettronica: se ti piace l'elettronica è il posto che fa per te.

L'eHealth, per fare una traduzione in italiano, è in sostanza l'informatica medica (e comunque grazie per aver messo questo post perché a Torino fino a qualche anno fa l'eHealth si chiamava proprio informatica medica e io non ho ancora aggiornato la pagina ingbio in Italia col nuovo nome :? ). Questo ramo della bioingegneria è di stampo informatico e si occupa per lo più del monitoraggio dei pazienti tramite l'uso dei software e quindi anche la creazione dei suddetti software. In particolare, in informatica medica spicca la telemedicina che non è altro che l'assistenza del paziente a distanza: il paziente sta comodamente a casa, un software lo monitora e manda i dati al medico. Altro ramo di spicco è la bioinformatica che si occupa del sequenziamento e analisi del DNA o di proteine.
In sostanza questo ramo è molto focalizzato sull'informatica.

Comunque, posso dirti che al primo anno fra i due corsi c'è una differenza di sole tre materie. Se non dovesse piacerti la tua scelta, puoi cambiare ramo al secondo anno e farti convalidare gli esami diversi come esami a scelta dello studente; quindi puoi iniziare benissimo uno dei due corsi e poi decidere in modo più serio cosa scegliere.

P.s.: Se non fosse che io ho fatto biomeccanica, ho fatto la triennale a Cagliari e poi la magistrale a Torino come vorresti tu, quindi se hai altre domande fatti sentire ;)
CONSIGLIO SCELTA MAGISTRALE

Ti ringrazio per la risposta, ad esempio io vorrei[…]

Ciao a.pisono24 sono nella tua stessa situazione a[…]

seconda laurea dopo Medicina

Ti avviso: la classica fiammella si spegnerà[…]

Avete centrato perfettamente ciò che cercav[…]

...ti piacerebbe collaborare come moderatore ?