Nasce il primo forum italiano per l'Ingegneria Biomedica

IngegneriaBiomedica.org presenta un progetto interamente italiano: la prima Community online di condivisione di idee per l'Ingegneria Biomedica. Unisciti a noi in questo ambizioso progetto!

Esperienze di studio nei corsi di laurea in Ingegneria Biomedica degli atenei italiani ed esteri
#1113
Buongiorno a tutti, sono un laureando in Ingegneria Biomedica a Padova e sono alla ricerca di informazioni che possano aiutarmi a scegliere se rimanere nel mio ateneo attuale anche per la magistrale o entrare al Politecnico di Milano. In futuro vorrei specializzarmi nella costruzione di protesi/ organi artificiali/ ingegneria tissutale o in biorobotica per la chirurgia.
Il dubbio è principalmente dovuto al fatto che Milano sembra avere una scelta formativa molto più vasta e corsi più affascinanti, almeno dal nome, mentre Padova parrebbe puntare molto di più sulle basi.
Purtroppo se dovessi andare a Milano dovrei "perdere" almeno un semestre tra esami integrativi e C1 in inglese. Pensate che ne valga la pena o Padova è comunque un'ottima possibilità? Come vengono visti i due corsi dalle aziende? Milano ha effettivamente qualcosa in più?

Grazie anticipatamente a chi mi risponderà.
#1117
Ciao!
Una nostra autrice, Federica, ha frequentato il Politecnico di Milano e risponde questo:
Non avendo frequentato Padova non mi è possibile fare un paragone diretto e utile. Posso parlare del Politecnico di Milano e confermo che ha una scelta formativa molto vasta, che ti permette di toccare diversi aspetti dell'ingegneria biomedica, nel particolare gli argomenti che hai citato tu vengono trattati in maniera approfondita (meno la robotica però).
Fare la magistrale in un altro ateneo potrebbe essere interessante se ne hai la possibilità: vedresti un altro modo di approcciare le materie che ti permetterebbe di direzionare la tua carriera verso altri ambienti e obiettivi.
Se però quello che ti preme è laurearti il prima possibile, potresti pensare di completare la laurea a Padova, senza perdere tempo, ed eventualmente fare un master poi che ti permetta di specializzarti in quello che ti piace davvero.
A livello aziendale, la mia esperienza personale mi dice che è molto più importante quello che hai da offrire rispetto a dove hai studiato e al nome della tua università. Questo può non essere vero ovunque.
Anche per mia esperienza il dove hai studiato è relativo nella tua futura esperienza lavorativa. Diciamo che, a parità di titolo, un ateneo vale l'altro.
Quel che cambia forse sono solo i tirocini in azienda pre o post laurea che l'ateneo offre ma fra Milano e Padova credo che non cambi molto (prendi questa affermazione con le pinze perché non conosco né l'ateneo di Milano né quello di Padova).
Comunque mi accodo dicendo che in effetti se hai molto da offrire non ha molta importanza l'ataneo in cui hai studiato: prima o poi troverai qualcosa che ti soddisfi.
Quindi, io sceglierei quello che mi viene più comodo e con materie che mi interessano di più.

Spero che tutto questo possa esserti di aiuto

...ti piacerebbe collaborare come moderatore ?