Nasce il primo forum italiano per l'Ingegneria Biomedica

IngegneriaBiomedica.org presenta un progetto interamente italiano: la prima Community online di condivisione di idee per l'Ingegneria Biomedica. Unisciti a noi in questo ambizioso progetto!

Esperienze di studio nei corsi di laurea in Ingegneria Biomedica degli atenei italiani ed esteri
Avatar utente
di Mattobrasil
#238
Buongiorno a tutti, sono un nuovo iscritto al forum e un futuro immatricolato nella facoltà di ingegneria al Politecnico di Milano. Volevo studiare ingegneria biomedica a partire da ottobre ma ho notato che è possibile fare la triennale di elettronica e poi specializzarsi in biomedica, oppure fare anche la triennale di biomedica.
Volevo quindi sapere quali sono i pro e i contro delle due diverse scelte dandomi magari qualche consiglio nell intraprendere la scelta.
Ci tengo a dire che sono abbastanza poco fiducioso nello sviluppo della biomedica in Italia e che quindi sono pronto ad andare all estero anche perché posseggo un ottimo bagaglio di lingue straniere.
Grazie mille in anticipo, Matteo
#239
Ciao Matteo :)
Ti preannuncio che io non conosco la triennale a Milano quindi non potrò darti consigli specifici del Politecnico, però posso dirti a grandi linee come stanno le cose in generale.

Innanzitutto ingegneria biomedica non è solo (bio)elettronica ma può essere anche bioingnegneria informatica, modellistica e ottimizzazioni, bioingegneria meccanica, bioingegneria chimica, ingegneria tissutale, altre...
Se tu hai scelto di fare un ramo della bioingegneria che è affine all'elettronica, allora puoi prendere in considerazione la possibilità di iscriverti alla triennale di ingengeria elettronica. Se invece ti intertessa un altro ambito (come quelli che ho citato, sopratutto da bioingegneria meccanica in giù), allora ingegneria elettronica probabilmente non è la scelta giusta.

L'ambito della bioingegneria elettronica comprende campi come la strumentazione elettromedicale, biosensoristica, ingegneria clinica, una parte della robotica medica, reti neurali, progettazione di diversi biochip e credo anche altri ambiti (io non sono un esperto di bioelettronica quindi non conosco tutti i sottoambiti).

Se inizi la triennale in ingegneria elettronica sicuramente avrai una buona base di materie elettroniche che ingegneria biomedica non ti dà e che molto probabilmente ti potranno essere molto utili. Però non avrai nessuna base medico-biologica che è fondamentale in campo biomedico e in più non avrai nemmeno buone basi di chimica o meccanica (se fai bioingegneria elettronica della meccanica in realtà ti importa poco).
Queste materie che non si fanno in ingegneria elettronica dovrai recuperarle quando farai la magistrale in biomedica (in pratica farai esami in più che ti colmeranno le lacune).

Infine volevo dirti che se hai un buon bagaglio di lingue straniere e ne hai la possibilità e sopratutto la voglia, allora prendi in considerazione anche l'idea di andare all'estero.
La scelta su quale percorso fare è tua.

Spero di essere stato abbastanza utile
Neuroscienze&Dispositivi

Risponderò per punti.So che sembra tanto te[…]

Ciao, grazie per avermi risposto! Praticamente il […]

Scelta triennale

Dipende da cosa vorresti fare. Per i dispositivi a[…]

Salve, vi scrivo per conoscere le vostre esperienz[…]

...ti piacerebbe collaborare come moderatore ?