Nasce il primo forum italiano per l'Ingegneria Biomedica

IngegneriaBiomedica.org presenta un progetto interamente italiano: la prima Community online di condivisione di idee per l'Ingegneria Biomedica. Unisciti a noi in questo ambizioso progetto!

Esperienze di studio nei corsi di laurea in Ingegneria Biomedica degli atenei italiani ed esteri
#1126
Buonasera a tutti, sono un nuovo utente di questo Forum, mi sono da poco laureato alla Triennale di Ingegneria Biomedica a Padova e attualmente sono in procinto di immatricolarmi alla Magistrale di Bioingegneria sempre a Padova.
A Padova vi sono 5 curricula di Bioingegneria ed io sono indeciso fra il curriculum Industriale e quello della Riabilitazione.

Entrambi i curricula hanno alcuni corsi in comune, che sono: Meccanica dei Tessuti Biologici, Metodi statistici per la bioingegneria e Organi Artificiali; mentre vi sono alcuni corsi più specifici come per esempio: Biomeccanica Computazionale, Meccanica dei biomateriali, Metodi Ingegneristici nella Progettazione di Dispositivi e Procedure Clinico-Chirurgiche e Caratterizzazione e Funzionalizzazione delle Superfici dei Biomateriali per il curriculum di Bioingegneria Industriale, e: Bioimmagini, Neurorobotics & Neurorehabilitation, Sports Engineering and Rehabilitation Devices, Robotica Medica e Control of Biological Systems per quanto riguarda il curriculum di Bioingegneria della Riabilitazione; fra gli altri corsi, ve ne sono anche a scelta da inserire nel piano di studi.

Entrambi i curricula mi sembrano molto interessanti, le mie perplessità riguardano maggiormente le prospettive future, in ambito lavorativo.
Tecnicamente, una volta finito il percorso magistrale non dovrebbero esservi differenze nella scelta del curriculum in quanto fanno parte tutti della medesima classe (LM-21) tuttavia volevo capire se la scelta di un curriculum fosse maggiormente indicata in alcuni contesti lavorativi piuttosto che in altri e se le prospettive future fossero maggiori per l’uno o per l’altro.
Personalmente sono maggiormente propenso alla scelta di Bioingegneria della Riabilitazione, in quanto mi sembra maggiormente “completo” includendo sia corsi appartenenti al settore Industriale, sia corsi appartenenti al settore dell’Informazione, tuttavia mi piacerebbe avere, se possibile, un riscontro da qualcuno che avesse qualche informazione maggiore in merito.

Ringrazio in anticipo chi mi risponderà,

Buona serata.
#1129
Buonasera,
a mio parere bisognerebbe studiare quel che piace di più, per cui si ha una maggiore propensione, perché comunque, come detto, la classe di laurea è la medesima.
Fra_ ha scritto:
Personalmente sono maggiormente propenso alla scelta di Bioingegneria della Riabilitazione, in quanto mi sembra maggiormente “completo” includendo sia corsi appartenenti al settore Industriale, sia corsi appartenenti al settore dell’Informazione
Questo è vero ed oggigiorno avere competenze in ambito dell'informazione è sempre utile, se in più ti piace di più quel che si studia, io andrei su questa scelta.
Ad ogni modo, ripeto che secondo me le scelte è meglio farle seguendo quel che è ciò che vorremmo apprendere: se un percorso non piace è inutile seguirlo. Avere corsi a scelta è ugualmente importante per caratterizzare meglio la persona che uscirà fuori dall'esperienza di studio.

Riassumendo: scegli ciò per cui ti senti più portato, che mi pare sia riabilitazione se ho ben capito, oltre al dare la possibilità di avere un po' di competenze in campo industriale e un po' in informazione.
Se invece preferisci essere più specializzato in campo industriale e ti interessa poco l'informazione, il percorso industriale è sicuramente la scelta migliore per te.

...ti piacerebbe collaborare come moderatore ?