Nasce il primo forum italiano per l'Ingegneria Biomedica

IngegneriaBiomedica.org presenta un progetto interamente italiano: la prima Community online di condivisione di idee per l'Ingegneria Biomedica. Unisciti a noi in questo ambizioso progetto!

Esperienze di studio nei corsi di laurea in Ingegneria Biomedica degli atenei italiani ed esteri
di giu19
#1108
Ciao a tutti.
Recentemente mi sono iscritta a questo forum per ricevere consigli riguardanti la mia scelta universitaria perchè sono molto confusa ed indecisa. Ho fatto il liceo scientifico e mi piacciono più le materie scientifiche ma non ho interessi precisi, in linea generale mi piace matematica e mi interessa anche anatomia e fisiologia. Per combinare questi due interessi ho notato il corso di ingegneria biomedica. Il problema è che non mi piace la fisica (sia studiare la parte teorica sia svolgere gli esercizi perchè penso sia molto più astratta della matematica) e leggendo i corsi di studio ho notato che matematica c'è solo in parte, c'è prevalentemente fisica e di scienze c'è molto poco.
Ho visto come corsi di laurea alternativi : matematica ma non mi convince anche per gli sbocchi lavorativi; CTF che però comprende troppa chimica e medicina con la quale però escluderei l'ambito matematico e penso che mi peserebbe poichè non mi piacciono tanto le materie biologiche al di fuori di anatomia e fisiologia.
Inoltre studiando al liceo mi sono resa conto che mi piacciono più le materie scritte come la matematica in cui bisogna svolgere esercizi invece che studiare materie orali (a meno che non mi interessano in modo particolare come anatomia).
Grazie in anticipo per aver letto tutto, volevo quindi chiedervi un consiglio per quale università è meglio scegliere nel mio caso. Sono disperata :D
Avatar utente
di Ste Pani
#1110
Ciao!
Rispondere a certe domande non è mai facile perché in realtà chi veramente sa cosa vorrebbe fare sei tu stessa.

Ad ogni modo è vero: l'ingegneria biomedica, come tutti i corsi di ingegneria, comprende molta fisica e applicazioni di quest'ultima per la risoluzione di problemi ingegneristici.
Non so come tu abbia studiato la fisica alle superiori, però nel mio caso c'è stata una grande svolta visto che alle superiori facevo fisica al livello teorico e non mi piaceva, mentre all'università l'ho vista sotto aspetti più pratici in cui finalmente ho dovuto risolvere problemi e allora ho capito che la fisica non era poi così male!
Alla fine comunque, a parte fisica 1 e fisica 2, le altre materie che contengono la fisica non sono puramente materie di fisica, quindi forse già questo può smorzare questo tuo disgusto.

Un altro aspetto importante è l'applicazione della fisica: in ingegneria biomedica puoi scegliere diversi orientamenti, parlano nello specifico della fisica, alcuni sono più orientati verso la meccanica (insegnata in fisica 1) e altri verso l'elettronica, elettrotecnica e il magnetismo (insegnate in fisica 2).
Se non apprezzi solo uno di questi due mondi, sai che dovrai scegliere l'orientamente più appropriato per te per avere un quantitativo minore di quell'applicazione fisica che ti piace meno. Avrai difficoltà giusto all'inizio in cui ti vengono insegnate entrambe.
In particolare, le materie più vicine alla meccanica e alla chimica sono insegnate nei percorsi di ingegneria industriale, mentre quelli più vicine all'elettronica e informatica sono insegnate nei percorsi di ingegneria dell'informazione.

Altro punto fondamentale: è vero che in ingegneria biomedica vengono insegnate materie come l'anatomia la fisiologia e la biologia, però sono un quantitativo molto inferiore rispetto a dei corsi di laurea a carattere più medico e d'intorni: l'ingegneria biomedica è prima di tutto ingegneria, quindi la maggior parte degli insegnamenti vertono su materie di tipo ingegneristico, quali appunto la fisica e la matematica.

Stavo pensando ad alternative all'ingegneria biomedica ma quel che hai scritto sembra escludere tutto in almeno un punto... forse potrebbe soddisfarti anche biotecnologie ma non studieresti anatomia, ci sarebbero troppe materie biologiche e molta meno matematica...
Altrimenti prendi in cosniderazione la laurea in matematica (che in realtà hai escluso) o ingegneria matematica e cerca di specializzarti in un settore di modellazione matematica a scopi medico-biologici. Però anche qui niente anatomia e non so quanto sia fattibile trovare un lavoro in questo campo specifico.
Oppure tenti di passare in un corso medico come Medtech in Lombardia o medicina e tecnologie digitali in Calabria che sono corsi di medicina in cui vengono insegnate anche materie tipiche dell'ingegneria biomedica. Però, essendo un corso medico, probabilmente saranno materie per lo più mnemoniche e con esami orali.

Forse la cosa migliore potrebbe essere tentare la sorte in ingegneria biomedica, sperare di passare fisica 1 e 2 e poi da lì vedi se il percorso può piacerti. Se vedi che non fa per te, puoi sempre cambiare corso di laurea e cercare di farti convalidare le materie passate.
Alla fine la scelta sarà sempre tua!

Se può aiutarti, questi sono le professioni tipiche dell'ingegnere biomedico
Consiglio percorso di studi

Salve, sono un nuovo utente e avrei una domanda, s[…]

Ciao! Una nostra autrice, Federica, ha frequentato[…]

Consigli d’acquisto pc

Grazie mille, sei stato veramente chiarissimo!!

Ciao! Il titolo in sé è il medesimo […]

...ti piacerebbe collaborare come moderatore ?