Nasce il primo forum italiano per l'Ingegneria Biomedica

IngegneriaBiomedica.org presenta un progetto interamente italiano: la prima Community online di condivisione di idee per l'Ingegneria Biomedica. Unisciti a noi in questo ambizioso progetto!

Sezione riservata alla presentazione per i nuovi utenti. Raccontateci di voi, incuriositeci!
di Fed
#625
Salve a tutti, leggo già da un po' questo sito e fino ad ora è stato abbastanza utile e m ha aiutato molto a schiarirmi le idee, però ho ancora molti dubbi, quindi ho pensato fosse meglio iscrivermi e chiedere direttamente.
Io ho appena fino il 4^ anno di liceo e l'intenzione (a settembre dell'anni scorso) era fare il testo di ammissione anticipato al politecnico di Milano, ma per vari motivi non mi è stato possibile e non mi sarà possibile neanche provare a farlo l'anno prossimo, perché non potrei trasferirmi. Quando ho saputo ciò, ho iniziato ad informarmi sulle facoltà di Roma e di ingegneria biomedica vera e propria c'è solo la magistrale sia alla Sapienza che al Campus Biomedico.
Io sarei più orientata vero il campus biomedico, in cui si fa la triennale in Ingegneria industriale con l'integrazione di alcuni esami in biomedica, e poi la magistrale in biomedica, anche se la magistrale poi vorrei farla al Polimi o al Polito.
Però i dubbi persistono, sia su questo percorso di studi, che sulla validità dell'ateneo, che sulla scelta effettiva della facoltà.
Qualcuno di voi ha frequentato il Campus Biomedico andando a fare ingegneria biomedica, quali sono state le vostre esperienze?
Grazie in anticipo.
Avatar utente
di Ste Pani
#626
Ciao Fed, io non ho studiato a Roma ma potrei darti il mio parere.
Innanzitutto, non so se lo hai già visto sul nostro portale, abbiamo una pagina riguardante l'ingegneria biomedica in Italia fra cui parliamo anche di tutte le università romane aventi corsi affini all'ingegneria biomedica.
Tu parli della validità dell' ateneo, in realtà tutti gli atenei sono validi e ciascuno fornisce una preparazione un po' diversa fra l'uno e l'altro. Quindi le uniche differenze sono date dalla soggettività dell'alunno che frequenta, secondo i propri gusti.

Cerchiamo di togliere qualche dubbio sulle università romane.
La Sapienza ha una triennale in ingegneria clinica che è una branca dell'ingegneria biomedica che si occupa per lo più delle apparecchiature ospedaliere (es: risonanza magnetica, tomografia computerizzata, apparecchi per emodialisi, pacemakers, ecc...). Praticamente avresti un'ottima base già specializzata in una branca dell'ingegneria biomedica. Se questo tipo di lavoro ti affascina, La Sapienza è il posto giusto per te. Se invece non ti piace, ti conviene scegliere un'altra università.

Il Campus Biomedico offre un percorso molto interessante dal mio punto di vista. I corsi offerti sono per lo più quelli che troveresti in quasi tutti gli altri atenei italiani, così da darti la possibilità di cambiare sede per la magistrale. Interessante il modulo di Humanities: un pizzico di scienze umanistiche ed etiche non possono che far bene in un corso di laurea quasi interamente razionale, soprattutto quando si ha a che fare con la macchina uomo che prova emozioni.
La preparazione offerta mi pare più generale rispetto alla Sapienza, con materie sia a carattere industriale (ING-IND) sia dell'informazione (ING-INF). Dovresti avere più tempo per decidere quale ramo biomedico preferisci. Io ho studiato biomeccanica a Torino (un ramo industriale) e, se dovessi scegliere fra le università romane, prenderei in grande considerazione il Campus Biomedico.

Non hai parlato di Tor Vergata e della sua triennale in ingegneria medica! Il corso di studi è buono per un ingegnere che unisce le tecniche ingegneristiche con quelle mediche: probabilmente è il percorso di studi italiano in ingegneria che offre più basi di medicina in assoluto. Inoltre le materie base dell'ingegnere industriale ci sono tutte. L'ingegnere laureato a Tor Vergata dovrebbe essere un ottimo tramite fra i medici e l'ingegneria industriale. Ricorda che le materie mediche sono più "discorsive" e quasi totalmente prive di formule ed esercizi pratici.
Il corso di laurea non contiene molte basi che hanno a che fare con l'ingegneria dell'informazione: se ti piacciono materie come l'elettronica, l'uso e la progettazione di sftware ingegneristici, l'informatica e tutto ciò che ha a che vedere con essa, Tor Vergata non fa per te.

Per informazioni più specifiche dovrai aspettare la risposta di qualcuno che ha studiato in questi atenei oppure contattare tu stesso gli atenei.

Spero di essere stato utile

Ciao Chiara, come è proseguito il tuo perco[…]

grazie mille per la risposta, se mi vengono in men[…]

Ciao Federica :) Non credo che al momento un pol[…]

...ti piacerebbe collaborare come moderatore ?