Nasce il primo forum italiano per l'Ingegneria Biomedica

IngegneriaBiomedica.org presenta un progetto interamente italiano: la prima Community online di condivisione di idee per l'Ingegneria Biomedica. Unisciti a noi in questo ambizioso progetto!

Esperienze di studio nei corsi di laurea in Ingegneria Biomedica degli atenei italiani ed esteri
Avatar utente
di Falcons
#550
Salve a tutti, sono uno studente del terzo anno d'ingegneria meccanica che si trova verso la fine di un percorso e che quindi deve seriamente pensare quale magistrale possa essere più adatta per me. Ho studiato ingegneria meccanica senza una vera e propria passione per quest'ultima, forte dell'aver fatto un ottimo liceo scientifico e non avendo al momento della scelta un sogno specifico in un particolare ambito. Durante gli studi mi sono accorto che il settore medico forse avrebbe più fatto al caso mio in quanto il "calore" del lavorare per curare le persone, impegnandomi per il benessere di coloro che si trovano in difficoltà, rispetto al "freddo" delle macchine industriali alle quali l'ingegnere dedica il suo tempo, si addice di più alla mia persona.Avevo pensato quindi per la scelta della magistrale di iscrivermi a biomedica che forse è l'ingegneria che più si avvicina alle mie aspettative, come progettare una protesi, un organo artificiale o un apparecchiatura che possa salvare la vita di una persona, penso sia forse il sogno di qualunque ingegnerie biomedico. Ho letto sulla descrizione del politecnico di Milano diverse belle parole, del tipo "studio di protesi ed organi artificiali, sintesi di nuovi farmaci, ingegnerizzazione di nuovo materiali ...". Vorrei quindi chiedere a coloro che hanno più esperienza di me se queste parole rimangono sulla carta o sono poi effettivamente delle applicazioni possibili, cioè studiando Ingegneria Biomedica al politecnico di Milano (che dovrebbe essere tra i migliori atenei in Italia), un giorno mi troverò a progettare ad esempio un cuore artificiale o a lavorare con un team di altri ingegneri e medici per migliorare certe applicazioni di protesi o sistemi biomedici ? o è tutto un insieme solo di belle parole e non mi converrebbe levarmi dalla mia branca ? Grazie in anticipo per l'attenzione
Avatar utente
di Ste Pani
#551
Ciao Falcons!
Stavo aspettando una risposta da qualcuno che avesse studiato a Milano ma al momento non c'è stato nessuno, così ti darò il mio punto di vista.

Io ho studiato biomeccanica, che credo sia il ramo che ti si addice di più, quindi se hai domande più specifiche nel settore, ma non su Milano, potrei riuscire a darti una qualche risposta.

Le belle parole valgono per tutti i corsi e spesso ci si aspetta un qualcosa di molto bello mentre poi si scopre che invece non è all'altezza delle aspettative. Riguardo ai corsi io ti consiglio di informarti meglio, cerchi cosa si insegna nello specifico, chi è il professore e qual'è la sua reputazione oppure potresti guardare le valutazioni del corso fatte dagli alunni degli anni passati (se ce ne sono). In questo modo dovresti farti un'idea.

Riguardo al lavoro, in teoria si possono davvero fare tutte quelle cose che hai scritto, devi solo trovare i giusti datori di lavoro che te lo permettano. Per farti un esempio che mi riguarda, io sto brevettando con un team un nuovo dispositivo che fin'ora non ha mai sperimentato nessuno (non posso dire di più finché il brevetto non sarà ultimato). Per cui si può avere la possibilità di creare anche nuovi dispositivi.
Se si lavora per un'industria (che è il sogno della maggior parte dei biomeccanici che conosco) allora si possono produrre tutti i dispositivi che la società ti permette.

Riguardo al "calore" ti vorrei avvisare che l'unica cosa che ti avvicina alle persone è il fatto che devi conoscere il corpo umano e che i tuoi dispositivi potranno aiutare persone che hanno bisogno. Essendo un ingegnere però normalmente non si hanno contatti coi pazienti e il tipo di lavoro è molto simile a quello che hanno gli altri ingegneri. Ci sono però alcune eccezioni, come i bioingengeri che si occupano di riabilitazione o dello sport, che invece hanno in qualche modo un contatto diretto con chi ha bisogno.

Spero che ti risponda anche qualcuno che conosca Milano, così ti fai un'idea anche sui corsi

Ciao Chiara, come è proseguito il tuo perco[…]

grazie mille per la risposta, se mi vengono in men[…]

Ciao Federica :) Non credo che al momento un pol[…]

Stampa 3D

Ciao a tutti gli interssati alla stampante 3D, in […]

...ti piacerebbe collaborare come moderatore ?