Nasce il primo forum italiano per l'Ingegneria Biomedica

IngegneriaBiomedica.org presenta un progetto interamente italiano: la prima Community online di condivisione di idee per l'Ingegneria Biomedica. Unisciti a noi in questo ambizioso progetto!

Esperienze di studio nei corsi di laurea in Ingegneria Biomedica degli atenei italiani ed esteri
Avatar utente
di Marino98
#485
Buonasera, innanzitutto devo farmi i complimenti per questo bellissimo blog, davvero complimenti e ora vi espongo un mio piccolo problema, mi sono appena diplomato e a settembre inizierò l'università presso la facoltà di ingegneria a Bari (ho già fatto il test e l'ho superato). Per continuare con il mio indirizzo di studi, elettrotecnica, ho scelto informatica e automazione (mi piace molto programmare e anche l'automazione sopratutto la robotica). Fra qualche settimana dovrò procedere per l'immatricolazione all'università e ovviamente ho molti dubbi sull'indirizzo da me scelto perché mi sto davvero appassionando alla biomedica. Forse perché vorrei investire il mio tempo a studiare materie che in futuro possano aiutare delle persone in difficoltà. Questo è il principale motivo. Mi sono letto tutte le domande che sono state fatte su questo forum e ovviamente anche tutte le risposte. Ho capito che lavorare come biomedico in Italia è abbastanza difficile a causa dell'arretratezza del nostro paese, e, quindi, per questo motivo molti preferiscono avere un'altra laurea e successivamente specializzarsi nella biomedica così da avere una doppia change nel trovare lavoro. Ho un paio di domande che spero mi possiate rispondere. A Bari da poco hanno introdotto ingegneria dei sistemi medicali e volevo sapere cosa ne pensate, ovvero se è un buon piano di studi. Secondo voi laurearmi in informatica e automazione e poi fare la magistrale in automazione e successivamente specializzarmi nella biomedica non è una buona idea vero? Comunque sono un bel po di anni di studio. Voi cosa mi consigliate di fare? Ripeto: a me piace la parte della robotica però vorrei usarla per aiutare persona in difficoltà e quindi per la biomedica. Un' ultima domanda: durante l'iscrizione al test ho scelto come preferenza informatica e automazione, una volta immatricolato per questa facoltà posso successivamente cambiare indirizzo? P.s. per motivi economici sono "costretto" per il momento a frequentare l'università di Bari, dato che abito a 20 km dall'università e che quindi la raggiungo con 20 minuti di treno. Grazie per la vostra attenzione e buona serata :)
Avatar utente
di Ste Pani
#487
Ciao Marino e benvenuto!

Sono lieto di sapere che finalmente anche a Bari hanno aperto un ramo vicino alla biomedica. Ingegneria dei sistemi medicali in parte somiglia alla biomedica ma è più focalizzata verso il ramo elettronico-informatico e dintorni. Siccome dici che ti piacciono certe cose non la vedo una brutta scelta!
durante l'iscrizione al test ho scelto come preferenza informatica e automazione, una volta immatricolato per questa facoltà posso successivamente cambiare indirizzo?
Il primo anno è più o meno identico per tutti i settori dell'ingegneria, quindi puoi tranquillamente frequentare il primo anno in ingegneria informatica e dell'automazione e poi cambiare al secondo anno senza troppi problemi.
Vedo che però il secondo semestre del primo anno ha alcune materie diverse (in particolare Algoritmi e strutture dati in Java, Calcolo Numerico e un corso a scelta per ing. informatica; Informatica II Modulo Laboratorio di progettazione software, Citologia ed Istologia e Chimica per ing. dei sistemi medicali).
Magari puoi frequentare il primo anno in ing. informatica e poi, quando cambi corso di studi, chiedi se è possibile che le materie in più ti vengano messe come crediti liberi a scelta dello studente. Inoltre hai un corso a scelta già dal primo anno in ing. informatica, potresti seguire una materia di ing. dei sitemi medicali.
Ti consiglio però di rivolgerti in segreteria per sapere se puoi effettivamente fare tutte queste cose!
Secondo voi laurearmi in informatica e automazione e poi fare la magistrale in automazione e successivamente specializzarmi nella biomedica non è una buona idea vero?
Personalmente credo che invece sia un'idea niente male!
Se a te piace soprattutto l'automazione e vuoi occuparti di questo anche in campo biomedico allora non vedo perché non farla!
In ambito biomedico la robotica è usata in chirurgia (i famosi robot chirurghi) e si sta ipotizzando di utilizzare dei piccoli robot "infermieri" che assistano il paziente direttamente a casa sua facendo ad esempio prelievi e communicando automaticamente tutti i risultati al medico curante. Probabilmente se vuoi fare certe cose sei vantaggiato se conosci meglio la robotica.
In automazione ci sono oltretutto le basi per i controlli digitali che possono essere utili in qualiasi settore dell'ingegneria (non solo informatico e biomedico).

In conclusione direi che entrambi i percorsi che vorresti fare mi sembrano validi (opinione che però è del tutto personale) e quindi sta a te decidere cosa veramente ti piace di più!

...ti piacerebbe collaborare come moderatore ?