Nasce il primo forum italiano per l'Ingegneria Biomedica

IngegneriaBiomedica.org presenta un progetto interamente italiano: la prima Community online di condivisione di idee per l'Ingegneria Biomedica. Unisciti a noi in questo ambizioso progetto!

Sezione riservata alla presentazione per i nuovi utenti. Raccontateci di voi, incuriositeci!
Avatar utente
di Simone
#244
Salve a tutti,
mi chiamo Simone ,stò per terminare la triennale di Ingegneria Medica a Roma Tor Vergata e dato che mi mancano 3 esami mi sto domandando quale strada percorrere per la magistrale, dal momento che non ho la minima intenzione di rimanere in questa università.
Ammetto di essere molto disorientato in quanto non conosco nessun ingegnere medico perciò non sò come saranno gli sbocchi lavorativi e volevo sentire il parere di persone che già ci sono passate.
Mi rivolgo con dei quesiti a quelle persone che sono uscite dall'università o stanno finendo e che hanno una idea più o meno buona di ciò che li aspetta:
1) scelta dell'università: sono orientato per il Campus Biomedico di Roma perchè ne ho sentito parlare bene per strutture e laboratori ma ovviamente se il caso lo richiede sarei disponibile a trasferirmi in altre parti. Qualcuno ne sà qualcosa del Campus?

2)Politecnico di Torino e Milano: sbocchi lavorativi?

3) consigli vari per la carriera

Grazie a tutti!
Simone
Avatar utente
di Gaetano Moceri
#245
Benvenuto Simone :)
Io studio al politecnico di Torino e onestamente ne so poco del politecnico di Milano. Tuttavia, quello che posso sicuramente dirti è che sbocchi lavorativi purtroppo ce ne sono pochi e sono comunque ben distanti da quelli che ci si potrebbe immaginare (almeno in Italia): la stragrande maggioranza di dottori in ing. biomedica che finiscono l'università finiscono a lavorare nell'IT e in ambiti comunque lontani dalla bioingegneria, IN MEDIA.
Come accennavo prima, all'estero la situazione è nettamente migliore, in quanto l'attività di ricerca è più florida e le aziende investono in innovazione nel settore biomedico: se dovessi essere disposto a lavorare fuori, imparare una lingua nuova e adattarti ad un altro contesto di vita secondo me non avresti alcun tipo di problema.
Tornando all'Italia, secondo me, per il poco che so, il Campus biomedico è molto buono perchè comunque si è sempre in un contesto ospedaliero sanitario, credo ci siano anche delle attività di ricerca, ecc ecc.. Io ti consiglio di provare li! Nel caso fossi interessato a informazioni sui singoli corsi del Politecnico di Torino non esitare a chiedere! :)
A presto!
Avatar utente
di Ariel1993
#246
Salve,
Mi chiamo Arianna.
Provengo da una triennale in ingegneria meccanica e vorrei frequentare la specialistica in biomeccanica presso il polito. Vorrei avere informazioni riguardo la qualita' dei corsi. Ringrazio in anticipo per l'attenzione.
Avatar utente
di Yuri Tedesco
#261
Ti linko un post che è stato fatto da un altro utente riguardante il passaggio da triennale meccanica a magistrale biomedica;
rinnovo l'invito a creare se volete un apposito topic sull'argomento.
http://forum.ingegneriabiomedica.org/vi ... p=254#p254

...ti piacerebbe collaborare come moderatore ?