Nasce il primo forum italiano per l'Ingegneria Biomedica

IngegneriaBiomedica.org presenta un progetto interamente italiano: la prima Community online di condivisione di idee per l'Ingegneria Biomedica. Unisciti a noi in questo ambizioso progetto!

Sezione riservata alla presentazione per i nuovi utenti. Raccontateci di voi, incuriositeci!
di PaoloP
#566
Ciao a tutti!
Sono Paolo, 23 anni compiuti da poco e vi scrivo per raccontare il mio percorso insolito e per chiedervi un parere. Mi sono laureato l'anno scorso in Tecniche di Radiologia ma già dal secondo anno mi sono appassionato al mondo dell'ingegneria biomedica. Più precisamente all'applicazione di essa nella diagnostica per immagini, radioterapia, medicina nucleare. Per di più sono abbastanza portato per tutte le materie scientifiche (matematica compresa).
Ora, so che è una pazzia, ma ho iniziato il corso triennale di ingegneria biomedica quest'anno. Sono riuscito a farmi passare qualche esame e sento anche una certa predisposizione. Voi pensate che posso realizzare in altri modi questa mia passione o sto facendo bene a continuare con gli studi? Grazie
Avatar utente
di Ste Pani
#567
Ciao PaoloP!
La risposta è soggettiva ed è complicato riuscire a sapere cosa ti piace di più.
Se ti senti abbastanza sicuro nel voler proseguire gli studi, io la vedo una buona cosa!

Potresti laurearti in ambito della strumentazione elettromedicale o ingegneria clinica (entrambe L-8) e affinare anche in ambito ingegneristico le conoscenze che già possiedi. Però in questo caso dovrai portare a termine 5 anni (cioè magistrale compresa) poiché la sola triennale non è sufficiente per comprendere a pieno certe materie che ti interessano.

So che il parere è soggettivo ma dal mio punto di vista hai fatto bene a provarci, complimenti!

In quale università ti sei laureato?
di PaoloP
#573
Grazie @StePani per i complimenti, ce la metterò tutta per arrivare in fondo agli studi e se è necessaria la magistrale per approfondire meglio la farò. Mi sono laureato in tecniche di radiologia all'università di Brescia e ora ho cominciato questo nuovo percorso a Padova dove mi hanno riconosciuto circa 50 cfu. Vorrei saperne di più delle applicazioni lavorative.. mi interessa moltissimo l'ambito dell'ingegneria clinica ma anche tutto ciò che possa interfacciare l'ingegnere biomedico con figure sanitarie (ambito ospedaliero ecc.).. dopo molte ricerche su internet non ho trovato molte info e spero di avere le idee più chiare più avanti.. ti ringrazio ancora per l'interessamento
Avatar utente
di Ste Pani
#576
Purtroppo non so granché di ingegneria clinica, però sono sicuro che il ruolo di un ingegnere clinico in ospedale ha un certo peso visto che è colui che si occupa del buon funzionamento dei macchinari (ad esempio quelli radiologici) e del rispetto delle norme che riguardano ogni apparecchio medico.

Ti ringrazio. Anche io ho una mezza idea di inseri[…]

Ciao. Beh dal mio punto di vista dovresti cercare […]

Ciao. a livello lavorativo per il quale si dice c[…]

Opinioni ingegneria biomedica

Ciao. Io ho studiato in due atenei e per mia esper[…]

...ti piacerebbe collaborare come moderatore ?